Al via a Torino i XX Giochi olimpici invernali

L’acqua Culligan diventa olimpica!

palavela-torino-palaghiaccio-piscine-culliganAl meraviglioso Palavela di Torino dove si disputeranno le gare “short track” (velocità su tratti brevi) e di pattinaggio artistico, Culligan lascia la propria impronta sull’opera, firmata da Gae Aulenti, la grande signora dell’architettura italiana.

Oltre ai trattamenti dell’acqua per i vari servizi del palazzo Culligan ha firmato infatti anche quello per le tre fontane decorative, e soprattutto ha fornito il cuore tecnologico dell’intero palazzo: l’impianto di dissalazione dell’acqua per la formazione continua del ghiaccio.

È interessante sapere infatti che, per un ghiaccio di altissima qualità quale è richiesto per queste discipline sportive, l’acqua deve essere praticamente priva di minerali disciolti. In questo modo lo strato di ghiaccio richiesto (almeno 4 cm a –8 °C per lo short track, almeno 8 cm per il pattinaggio artistico) potrà avere la durezza e la trasparenza necessarie per rispondere alle prescrizioni del CONI.

L’impianto preferito, per prestazioni e affidabilità, è stato un Aqua-Cleer IW8 Culligan. Ci risulta essere il primo caso al mondo in cui la durissima lastra di ghiaccio viene formata con acqua osmotizzata (in passato si ricorreva in genere all’acqua demineralizzata).

L’impianto è già in funzione dalla primavera 2005, ma solo in questi giorni si avrà la sua inaugurazione ufficiale.